lunedì 29 febbraio 2016

La pungente paladina della lotta per l’agricoltura sostenibile

Pubblicazione sul mensile La Grande Lucania dell'articolo

La pungente paladina della lotta per l’agricoltura sostenibile

 oggi in uscita

intro:

Mi aveva molto colpito la notizia incredibile del divieto della produzione  vendita e persino pubblicizzazione  -  in Francia -   di un prodotto  tradizionalmente  usato   in agricoltura  fin dai tempi più antichi: il  macerato di ortica. Una multa di 75.000 euro era comminata a quanti infrangevano la prescrizione.
In definitiva, si consente a  pubblicizzare, produrre e vendere tutti i tipi di  chimici altamente tossici - concimi, diserbanti,  insetticidi etc.,  di cui  persino il contenitore non può essere riciclato per la sua pericolosità , mentre viene vietato il semplice quanto efficace  rimedio naturale.
Cosa dire dinnanzi al surreale  paradosso e alla chiara malafede di una direttiva che va spudoratamente a favore dei prodotti chimici delle multinazionali, responsabili dell’avvelenamento della terra, a livello locale  e planetario ?  


continua sul mensile ...




Vita dura per la Verità dell’arte e della convivenza, nel tempo dell’indomito feudalesimo del 3°millennio in Basilicata

Siamo in un sistema patriarcal/feudale ?

Scrivo in merito alla  mostra nominata Liturgia del prossimo, in programmazione per il 1 marzo a Potenza, patrocinata da Regione Basilicata e  dal Comune di Potenza: nel c.s. viene descritta come l’occasione per 39 artisti di stimolare una meditazione sull’essere   “soggetti veri della misericordia di Dio”.  

Mi sono confrontata con i  Vangeli, ove si legge:
Invano essi mi rendono culto, perchè inseguono come dottrina divina dei precetti umani  (Isaia, in Matteo 15,7).
O in  Giovanni: non amiamo a parole né con la lingua, ma coi fatti e nella verità
(1Gv 3,18).
E Giacomo: Siate di quelli che mettono in pratica la parola (Gc 1,22).

Mi spiego:

come in tanti altri simili – precedenti e  antichi, ugualmente tristi -  casi,  della mostra  non ne avrei  nemmeno avuto conoscenza,  dal momento che né come artista né come presidente di un centro d’arte e cultura accreditato, né come persona nota agli organizzatori, mi è stato inviato neppure il comunicato! ...

Non sarei dunque  venuta nemmeno a conoscenza dell’evento - come successe, ad esempio, per la famigerata “biennale” di Basilicata -  se alcuni amici  e amiche non mi avessero  inoltrato l’invito da essi /e ricevuto, meravigliandosi della mia esclusione dalla mostra    “secondo loro”  ingiustificata, 

dal momento che da oltre un trentennio dedico la mia vita a fare arte non solo di bellezza, ma in stretta relazione con il sociale, portando i messaggi - 


nel senso più profondo e ampio del termine -  sia con le Opere pittoriche che con la poesia,  sia con la preghiera per la pace sulla terra  che con le opere sull’accoglienza, la condivisione, la difesa dei diritti umani …
sia   con le più dirette azioni sul campo  - performances, installazioni, ricerca, pubblicazioni, conferenze, educazione alle giovani generazioni,   articoli etc.   - 


e, nel personale e nel sociale, badando all’esemplificazione dei comportamenti “virtuosi”,   in prima persona nelle manifestazioni imperniate sull’urgenza della difesa della natura, sulla diffusione di un mondo di  Pace, di Verità, di Onestà in cui prevalga la solidarietà, l’accettazione dell’altro, l’integrazione, la conoscenza etc. : 


in una parola, - come rilevano gli ingenui quanto affettuosi amici – nella stretta  e totale attinenza alle tematiche adombrate nel titolo di questa Liturgia del prossimo, quella che  Papa Francesco così bene mette in evidenza, spingendone coraggiosamente  l’attuazione in prima persona!

Ma la Misericordiae Vultus  è parola di Verità,  non  si compiace di affermazioni formali, ma vuol essere stimolo all’Azione Corretta,  Azione che emana da   tutto ciò che pensiamo e facciamo,  e da lì si espande all’esterno!

Non dice certo -  l’amore per il prossimo - di continuare  ad attuare quelle  modalità di “pensiero” e di comportamento che non solo  hanno  inquinato la società    nei secoli passati,  ma,  come è evi dente, sono tuttora presenti, e se ne possono toccare quotidianamente le deleterie conseguenze soprattutto in ambito provinciale…


Siamo in un sistema feudale?

Qui  sono esse di fatto maggiormente visibili, attivandosi di continuo  nella Diminuzione di chi vale e che però qualcuno decide di non far valere;  nel non riconoscimento, nelle reiterate “omissioni” verso chi, come la sottoscritta,  non solo opera validamente e a 360 ° nel campo artistico e culturale,  ma
– forse sta là l’inghippo?! –
non aderendo a modalità feudali, manifesta palesemente quanto democraticamente – con il suo solo esistere,    la  propensione alla dignitosa e libera creattività;

non si mostra cortigiana   né pratica l’inchino a certi  “poteri”, tanto piccoli eppure tanto discriminanti e malefici; afferma coraggiosamente – sta forse là l’inghippo?! -  il valore  dell’Etica, il diritto al riconoscimento, al sostegno, alle pari opportunità; pratica l’arte solidale ad ampio raggio e  nientemeno  vorrebbe che si desse onore al merito!!
Quante pretese!

Ebbene, ecco delineato il quadro della situazione:
Mentre l’artista biofila e  operatrice di ONENESS,  assorbita dalla creatività e dall’impegno ad oltranza nei diversi ambiti, nelle azioni e  opere tutte per il prossimo - che d’altronde assume come fosse sé stessa – e tutta presa dalla creazione di mondi di Poesia e Bellezza, dalla difesa dei diritti umani e ambientali -  con una biografia artistica di oltre mille milleduecento  pagine, che  non riesce a terminare, tanto è impegnativo il solo ultimarne la stesura -  

nel frattempo, a tutto questo – nel 3°millennio, e nell’adesione al “Giubileo della Misericordia”,  si continua a reagire con lo stesso, reiterato, implacabile Ignoramento e con l’Esclusione !?
Ya basta!

Già in passato – in tempi  lontani ma anche in quelli più recenti, ho subito più e più volte simili situazioni discriminanti o sono stata oggetto di simili deleterie modalità, e nella mia città!
Potrei riportare molti esempi al riguardo,  li ricordo perfettamente!…. E non è detto che lo faccia, questo simpatico “reportage” della viltà umana, appena ne avrò il tempo,  a futura memoria di cosa succedeva ancora nel 2016, e di come non si potrà più  essere, se vogliamo dei mondi nuovi, SANI, fondati sulla Bellezza e sull’Equità!
E lo farei, non tanto per rivalsa, ma per poter mostrare alle generazioni del futuro
quanta strada ancora c’era da  fare in questo nostro tempo, non Medio Evo  o giù di lì, ma XXI secolo!
Allora -  spero presto congedati -  questi comportamenti saranno considerati  alla stregua in cui oggi guardiamo a ciò che si osava fare ai liberi pensatori, o ai tempi della schiavitù, o  della caccia alle cosiddette streghe,  o del non voto alle donne, e simili Iniquità …
Se non fosse che è tanto impegnato in grandissime Imprese, ne invierei una copia anche a Papa Francesco, che tanto severo si mostra verso quanti  non testimoniano il messaggio dell’Evangelo, specie se appartenenti alle  gerarchie ecclesiatiche ...

E,  a proposito:  chissà  cosa ne penserebbe Gesù di tutto questo...

Teri Volini, artista biofila 

http://www.terivolini.it/homepage.htm






ANCHE L'ARTE è UN BENE COMUNE! 



Opere di Teri Volini
Un Concetto di Arte al Servizio del Mondo  

Liturgia del prossimo:
Amare il Prossimo: la “scultura sociale”, anni 90:

La ricerca di Armonia è alla base di tutta l’opera di Teri Volini, fin da quando esaltava e magnificava la bellezza e la generosità della Madre Terra tramite la pittura, esprimendo nel colore più vivido e nell’ombra più profonda, nella strutturazione cellulare delle immagini e nel misterioso disvelarsi dei mondi visibili e invisibili, un amore intenso per ogni forma di vita, umana e non umana e per l’universo …

Quando negli anni ‘90 inizia il fatidico percorso che dalle opere pittoriche - con le quali aveva onorato la sua mission di comunicatrice di Bellezza - la porta a operare direttamente in natura e in ambiente urbano tramite Performances e Installazioni in grande e piccola scala - l’Artista non fa che rispondere all’esigenza di personificare ed esemplificare un vivere più intenso, cosciente e rispettoso di tutti gli esseri e della natura, nella percezione di essere Uno con tutto l’esistente.

Sente di essere sulla giusta via: quella di una ridefinizione dell’Arte nella Verità, Autenticità, Consapevolezza e Bellezza, in linea con Vita stessa; spinta e supporto di una rinnovata coscienza, permeata - e al tempo stesso divulgatrice - di valori fondamentali per l’umanità…

continua sul sito e sull’ebook The   SOCIAL SCULPTURE EBOOK  - pp.112 http://issuu.com/terivolini/docs/social_sculpture_-_e_book

Liturgia dell’accoglienza:
Gli “extracomunitari” sono il mio prossimo
EXTRA
https://issuu.com/terivolini/docs/extra_-_dossier

Per il mio prossimo semino  Pace : Schermata
http://www.terivolini.it/html/seminare_la_pace.htm

Per il mio prossimo celebro e invoco la pace
 Sinfonia di Pace :
http://www.terivolini.it/html/sinfonia_pace.html
Cerchio interreligioso, cerimonia delle bandiere del mondo http://www.terivolini.it/html/cerimonia_bandiere.html
La mostro con opere scultoree: http://www.terivolini.it/html/casuale_pace.html

 IL Dono della Bellezza al mio prossimo:

 CICLI delle OPERE PITTORICHE DI TERI VOLINI - EBOOK ILLUSTRATO pp. 73
o   SCHERMATA http://www.terivolini.it/html/opere.htm

PRESENTAZIONE ANIMATA DEL PERCORSO ARTISTICO di  TERI VOLINI -
pp17
di LELLO ROMANO
https://issuu.com/terivolini/docs/lello_romano_presentaz_animata_per_

o   TESTI CRITICI E POETICI DEDICATI ALL'ARTE PITTORICA DI TERI VOLINI – pp 90
o    

o   2011- Opere pittoriche di Teri Volini - colonna sonora Gabriel - Lamb
o    

La Natura è il mio prossimo:
 schermata opere
 http://www.terivolini.it/html/land_art.htm
CATALOGO DELLE OPERE di  Land Art  DI TERI VOLINI  (fino al 2007)
LAND ART: il piacere di realizzare un'Opera in sintonia con la Natura  - pp. 141              
http://issuu.com/terivolini/docs/catalogo_ebook
Video sintesi: La Ragnatela http://www.youtube.com/watch?v=DnBzhtqpJz0

Per il bene del prossimo: FAR PACE CON LA TERRA:
GALLERIE VIRTUALI (GALLERIE 3d)

o    

VIDEO  SCHERMATA


Liturgia della Misericordia

Lo straniero è il mio prossimo http://www.terivolini.it/html/tracceArabi.htm
I popoli migranti sono il mio prossimo http://www.terivolini.it/html/testimoniIllustri.htm

Le donne velate  (in tutte le culture, anche la nostra) sono il mio prossimo:

Rivelazione http://www.terivolini.it/html/performancs20.htm

Liturgia della parola
LA PAROLA SPECCHIO DELLA COSCIENZA -  Ricerca sui Vangeli  http://issuu.com/andypower/docs/parolaspecchio/3?e=0

Attivare la migliore parola per il prossimo:
Riformiamo il Pianeta con Parole di Luce
QUINTUPLICE INSTALLAZIONE a Potenza
http://www.terivolini.it/html/riformiamo.html
Produrre Poesia e Bellezza:
Video poesia – Le Souffle de l’Univers   - Versione lingua francese per  Alliance  Française - http://youtu.be/AgBdlWsIHZU
Combattere l’ignoranza e l’iniquità del cuore

DOCUMENTO DI PIETRA A PZ:  http://www.terivolini.it/html/performances17.htm
IL CUORE DI PIETRA – Basilicata:  http://www.terivolini.it/html/cuore_di_pietra.htm

Educare le giovani generazioni: laboratori educativi e creativi 
2005 DOSSIER LAND ART TERI VOLINI E ISTITUTO D'ARTE ISA LEVI - PP.52
2009  LA BELLA TERRA – laboratori educativi e creativi  con scuola primaria S. Maria  a Pz  http://www.terivolini.it/html/bellaterra.htm
Azioni ed Opere:
·        
IO SONO UNO CON GLI ALBERI
Doppia mostra di opere in difesa della natura e grande installazione con 50 piccoli germogli per l'opera collettiva

IO SONO UNO CON GLI ALBERI:
Presentazione ufficiale progetto e opera collettiva 
http://www.terivolini.blogspot.it/2011/06/io-sono-uno-con-gli-alberi-convegnoe.html

IO SONO UNO CON IL SOLE Realizzazione ed esposizione Opera Collettiva http://www.terivolini.blogspot.it/2011/05/realizzazione-ed-esposizione-opera.html


ESSERE UNO CON LA TERRA - MOSTRA DI TUTTE LE OPERE COLLETTIVE  http://www.terivolini.blogspot.it/2011/06/mostra-opere-teri-volini-in-difesa.html

Esprimere amore per il Pianeta
Video Presentazione Teri Volini - Da Intervista Simonetta Ronconi- Amsterdam http://vimeo.com/simonettaronconi/review/69250140/548c52d378
Ebook  IL REALE INVISIBILE - LA RAGNATELA -   in italiano http://issuu.com/terivolini/docs/il_reale_invisibile_-_la_ragnatela_
Ebook THE REAL INVISIBLE. THE SPIDERWEB  in english https://issuu.com/terivolini/docs/the_x_issu_last___real_invisible_th

2000  MESSAGE IN THE BOTTLE 1 http://www.terivolini.it/html/performances12.htm
LA COPPA DEL MONDO  http://www.terivolini.it/html/coppa.html
LA BELLA TERRA  - MOSTRA BIBLIOTECA NAZIONALE PZ
https://issuu.com/terivolini/docs/la_bella_terra_-__mostra_biblioteca

Esporsi per la Pace,  per i diritti umani, per la salvaguardia della  natura:

IL NASTRO ROSSO DELLA VITA: http://terivolini.it/Nastro_Rosso_Vita.htm

SCHERMATA MANIFESTI D’ARTISTA: http://www.terivolini.it/html/manifesti_artista.htm


Tutta l’Umanità è il mio prossimo

ONENESS:   schermata tutte le opere
http://www.terivolini.it/html/oneness.htm
Io sono Uno con tutte le nazioni del mondo http://www.terivolini.it/html/dichiarazione_dell_identita.htm

Praticare  la scrittura consapevole, per  la giusta conoscenza
Alcuni articoli in difesa della natura
 
giugno '08 "Un'opera d'arte in sintonia con la Natura" http://issuu.com/andypower/docs/verim/1?e=0
·  dicembre '08 "Diario Verde - delle azioni virtuose per Madre Terra http://issuu.com/andypower/docs/diario_verde_delle_azioni_virtuose_unito/1?e=0

·  maggio ‘09 “Il Mandala della Terra Verde”
·dicembre '09 "Un Concetto di Arte al Servizio del Mondo" di Maddalena Salvia  http://issuu.com/andypower/docs/concetto-al-servizio/1?e=0
·  2010 marzo '10 "La Bella Terra" di Anna Mollica
http://issuu.com/andypower/docs/1_la_bella_terra_di_anna_mollica/1?e=0

Per Informare il prossimo sui rischi per la salute del territorio e nostra
CONFERENZE -
le più recenti –
Ottobre 2014
Della serie ARTE CULTURA NATURA,  per uno stile di vita rispettoso dell’ambiente e della salute - a cura di Teri Volini
1 UNA NUOVA CONSAPEVOLEZZA ALIMENTARE - GLI ANTICHI GRANI -
conferenza con proiezione cortometraggio X -Grain, di ABAP Associazione Biologi Ambientalisti Pugliesi. Album fotografico su Blog : 
http://terivolini.blogspot.it/2014/10/una-nuova-consapevolezza-alimentare-gli.html
UNA SINERGICA CONDIVISIONE : JOSEPH BEUYS – TERI VOLINI
3° EVENTO ARTE CULTURA NATURA, per uno stile di vita rispettoso dell’ambiente e della salute
OLTRE LA COMPETIZIONE: GAIA, IL PIANETA VIVENTE - di James Lovelock
EVENTO FB  
Pubblicazione su Blog   - Oltre la competizione: GAIA, IL PIANETA VIVENTE con img
http://terivolini.blogspot.it/2014/12/teri-volini-james-lovelock-oltre-la.html

continua

Teri Volini 

giovedì 18 febbraio 2016

Un’iniezione di fiducia, articolo di Teri Volini pubblicato su La Grande Lucania




Un’iniezione di fiducia 

Esordire con buone notizie può essere un modo positivo per affacciarci nel 2016, considerato che per contro quelle brutte sono all’ordine del giorno e che - pur essendo inevitabili per una corretta informazione, spesso sono predominanti e con il loro  sovraffollarsi non contribuiscono certo a dare speranza alla gente o a lasciare aperti degli spiragli che indichino la possibilità di un miglioramento nel personale e nel sociale.
Per questo abbiamo preferito  iniziare l’anno  con due informazioni “tecniche” che hanno il pregio di sottolineare la nuova attenzione nei riguardi della salvaguardia del pianeta e nostra.


Apparentemente sembra trattarsi di cose piccole, certo non eclatanti come le notizie di sciagure ed eventi rovinosi (guerre, atti  terroristici, aerei precipitati etc.),  tuttavia la loro importanza risiede nel fatto che evidenziano soluzioni utili a quel cambiamento di rotta che - dapprima timidamente ma oggi con sempre maggiore forza e consapevolezza - viene invocato, e a ragione!


Controllo istantaneo degli agenti inquinanti

La prima notizia riguarda la messa a punto di un congegno elettronico simile ad un normale telefonino  - o addirittura di  un’apposita App scaricabile) -  che permetterebbe di controllare istantaneamente il grado d’inquinamento,  sia in esterno che  all’interno:  quello contenuto nei cibi, nei prodotti per l’igiene, nei materiali edilizi -  isolanti, colle …- e in quelli comunemente usati - prodotti per l’igiene,detergenti, spray cosmetici, contenitori per alimenti, additivi e coloranti …-
 più o meno venefici e tutti sicuramente nocivi per la salute nostra e dell’ambiente.







Di questi ultimi ho parlato in un precedente articolo sulla Grande Lucania, La paperella assassina, dedicato agli onnipresenti ftalati, sottolineandone la pericolosità e mettendo in evidenza come la maggior parte di ciò che usiamo  contiene questo  silenzioso nemico, sui cui incalcolabili danni ci riferisce il sito del  Ministero della Salute: purtroppo però, le importanti informazioni al riguardo non sono pubblicizzate quanto i prodotti dappertutto in vendita: quelli  comunemente,  quotidianamente e massicciamente utilizzati; di conseguenza non tutti conoscono la gravità del danno, né le connessioni tra il loro uso quotidiano e le malattie, anche gravi, che ci colpiscono.

        

   
Con l’App, potremo controllare personalmente tutto ciò che ci sembra più pericoloso, ad esempio l’aria degli ambienti domestici o di lavoro, e quello che ingeriamo; di sicuro ne scopriremo delle “belle”,  poiché prodotti chimici nocivi si trovano persino nei prodotti per bambini,  venendo aggiunti alle materie plastiche per migliorarne la flessibilità e la modellabilità, e possono essere  presenti  - a seconda dei produttori  e del loro grado di in/coscienza- nei giocattoli,  nelle gomme per cancellare, nelle attrezzature gonfiabili, negli articoli di cartoleria per la scuola, nella plastilina colorata,  in zainetti, astucci etc..
Se non verrà bloccata, l’App potrà contribuire alla scelta di prodotti più sani, e nel caso dell’aria o dell’acqua, farci toccare con mano e in diretta  i pericoli che corriamo, e  correre ai ripari.


Riciclo istantaneo

La seconda info riguarda una stampante, del tipo comunemente utilizzato, ma  con la  particolarità di provvedere all’immediato riciclo della carta usata: quella che normalmente andrebbe gettata via e che  – nella migliore delle ipotesi – dovrebbe compiere un lungo giro per tornare ad essere carta  vergine da ricomprare.. Il dispositivo in questione è infatti in grado di ricreare  un foglio  praticamente nuovo, con la semplice immissione di quello usato in un’apposita feritoia . 

Ora, visto lo spreco immane che si è fatto e si fa della carta – specialmente nei pubblici uffici –  della quale  per troppo tempo abbiamo dimenticato la  provenienza dagli alberi, una delle  risorse più preziose e non inesauribili della Terra, e solo accennando ai danni incalcolabili che provoca la distruzione delle foreste in tutto il pianeta,  la novità non è affatto “minore”. dal momento che offre la possibilità di compiere “in diretta”un’azione pratica per  ciascun  fruitore e  “virtuosa” per la natura.  




Resta solo da augurarsi che  - insieme all’utilità immediata -  le innovazioni siano non solo seguite da molte altre del genere,  ma diventino il punto di partenza per una nuova e più completa coscienza ambientale generalizzata, considerato che il cambiamento è meglio che inizi dalle singole persone, senza aspettare che provenga  dall’alto, con leggi o decreti dai percorsi lunghi e costosi, come nel  caso della raccolta differenziata, che ha dovuto aspettare tanto tempo  essere attuata.




Il cambiamento comincia dal singolo

Il vantaggio dell’iniziare individualmente ad agire “virtuoso”, risiede nell’anticipare i tempi di attuazione dei cambiamenti  - utili a noi stessi e alla società intera -  senza aspettare che ci vengano imposti. D’altra parte, il cambiamento “dall’alto”, quello che dovrebbe essere  attivato dalla politica nazionale e internazionale, risulta complesso e assai difficile, come abbiamo dolorosamente potuto constatare ultimamente in occasione del Summit sul clima a Parigi.

Quest’ultimo, infatti, persino di fronte alla estrema drammaticità delle condizioni ambientali planetarie, causate dai cambiamenti climatici indotti dall’inquinamento inarrestato,  ben poco è riuscito a “smuovere”, a causa dei troppi interessi in ballo e della spinta sfrenata alla crescita irresponsabile,che hanno trattenuto ancora una volta l’attuazione  di decisioni importanti a tal proposito.
Che il Cielo ce la mandi buona, verrebbe da esclamare: ma i primi a  determinare la nostra sorte  e  a pretendere sagge decisioni, non dovremmo per primi essere noi?
 Non dovrei essere io, abitante della Terra?

 Teri Volini